Flora & Fauna

Pennellate di colore tra le rocce e nei prati

Pennellate di colore tra le rocce e nei prati
Pennellate di colore tra le rocce e nei prati 

La Val Gardena sembra creata per gli amanti della natura, che qui possono trovare un'infinità di attrattive botaniche: il suolo dolomitico calcareo e vulcanico della valle – caratterizzata da dislivelli altimetrici di oltre 2.000 m dal torrente Gardena alle cime – ha sviluppato una flora alpina molto ricca e differenziata.
Nei boschi troviamo il pino silvestre, l’abete rosso e il larice. Dai 1800 m a 2100 m crescono in maggioranza il pino cembro o cirmolo, il pino mugo e cespugli di ginepro. Lungo i torrenti del fondovalle ci sono ontani, aceri, pioppi e betulle, frassini e sorbi degli uccellatori. Quest’ultima specie la riscontriamo anche in compagnia di aghi-foglie in altitudini superiori e si evidenzia in autunno con le foglie di color purpureo.
I fiori nei prati sono tanto più numerosi quanto meno il terreno viene concimato. Si possono intravvedere numerose composite, campanule, papilionacee, ranuncolacee, ecc. Dalle tante specie spiccano le numerose pulsatille, primule e genziane. Numerose sono pure le specie di orchidee.
La flora più vistosa è certamente quella del rododendro. La flora d’alta montagna per lo più di ridotte dimensioni, ricopre variopinta e generosa i solchi degli anfratti rocciosi come le sassifraghe, la stella alpina (Leontopodium alpinum), la cinquefoglia delle Dolomiti (Potentilla nitida), il papavero alpino (Papaver rhaeticum), il raponzolo chiomoso (Physoplexis comosa), la campanula di Moretti (Campanula morettiana), ecc. Queste sono veramente pennellate di colore evidenziate dal pallore delle rocce dolomitiche.

Rosarium nelle Dolomiti

Rosarium nelle Dolomiti
Rosarium nelle Dolomiti 

Profumo di rose in alta quota

Un trionfo di colori, un profumo dolcissimo e un panorama maestoso ti sorprenderanno nel roseto più alto d’Europa. Non perdere l’occasione unica di visitare il Rosarium, in località Bulla. Un’oasi di tranquillità e delicatezza che affascinerà grandi e piccoli. Un percorso tra più di 6.000 rose dove potrai vivere un’esperienza indimenticabile. 

Fauna

Fauna
Fauna 

Prati, boschi e monti della Val Gardena riservano all’osservatore silenzioso e attento incontri piacevoli e inaspettati.
Attenzione però: tutte le specie faunistiche Vi riterranno degni della loro compagnia solo con un discreto comportamento. Evitate dunque bruschi movimenti e rumori.
Lepri e caprioli, marmotte e camosci sono gli animali che caratterizzano l’ambiente alpino dolomitico. Ci sono naturalmente anche volpi, donnole, martore, tassi, scoiattoli, ecc.

Da alcuni anni si nota pure la presenza del maestoso cervo ancora molto schivo e prudente nel farsi avvistare. Ci rallegra inoltre con la sua presenza lo stambecco, il più tipico e ornamentale mammifero delle Alpi.
Oltre le diverse farfalle si può ammirare il canto di tanti uccelli diversi sia di stanza che migratori. Per citarne alcuni: cincie, regolo, cardellino, codirosso, pettirosso, lucherino, fringuello, zigolo, allodola, rondini, tordi, ecc. Inoltre picchio muratore, picchio muraiolo, picchio maggiore, picchio verde, picchio nero e altri ancora. Più difficile da vedere sono certo le civette per le loro attività notturne.

Nei boschi troviamo pure il gallo cedrone e ai confini superiori dei boschi vive il fagiano di monte. Inoltre ci sono tante nocciolaie, gazze, gracchi alpini, cornacchie nere e il corvo imperiale. Tra gli uccelli rapaci troviamo il gheppio, lo sparviero, la poiana, l’astore e inoltre la regina dell’aria l’aquila reale da avvistare in Vallunga.

Cerca & prenota

Per favore inserire le date del soggiorno: Inserire date del soggiorno
Home
Pagina attuale:
Estate 2017 Estate in Val Gardena Natura pura Flora & Fauna
Home
Pagina attuale:
Estate 2017 Estate in Val Gardena Natura pura Flora & Fauna